domenica 25 settembre 2016

La Cucina Regionale della Cuochina - Zelten Trentino a lunga lievitazione

Oltre al consueto appuntamento mensile con Quanti modi di fare e rifare, anche oggi, come già nel post del Budinone senese, troviamo la Cuochina, con le mani in pasta e con indosso il grembiule, che spignatta nella sua stupenda cucina aperta per preparare una nuova ricette di cucina regionale del nostro paese d'origine, rivisitata e proposta dalla Cuochina stessa, che ha preso spunto da alcuni siti web di piatti tipici italiani e dal libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares.
Oggi è la volta di questo ottimo dolce natalizio della cucina regionale trentina: Zelten Trentino a lunga lievitazione!

 
Ingredienti
1g di lievito secco
310g di farina di forza
170g di latte
40g di burro
40g di zucchero
1 tuorlo
1 cucchiaino di scorza d’arancia grattugiata
un pizzico di sale
Frutta secca
40g di gherigli di noci
40g di mandorle spellate
15g di pinoli
25g di fichi secchi
30g di cedro candito
30g di uvetta sultanina
Grappa o rum qb

Lievitino
1g di lievito secco
40g di latte
30g di farina di forza
-  Mescolare gli ingredienti con una frusta a mano, mettere in un contenitore, coprire con un tovagliolo e far lievitare fino al raddoppio, in un ambiente caldo.
-  Spezzettare la frutta secca, lasciando da parte alcuni gherigli di noci e alcune mandorle, e far macerare la frutta tagliata col rum o con la grappa.

Primo impasto
Tutto il lievitino
150g di farina di forza
90g di latte
-  Al  lievitino aggiungere la farina ed il latte necessario per avere una pasta morbida, impastare bene, formare una palla, metterla in un contenitore, coprire con un tovagliolo e far lievitare fino al raddoppio, in un ambiente caldo.

Secondo impasto
Tutto il primo impasto
100g di farina di forza
40g di zucchero
40g di burro
40g di latte
1 tuorlo
Poco sale
-  Con una spatola di legno lavorare il burro con il tuorlo e lo zucchero, incorporarlo al primo impasto insieme ad un pizzico di sale, al latte e alla farina. Formare una palla, metterla in un contenitore, coprire con un tovagliolo e far lievitare fino al raddoppio, in un ambiente caldo.

Terzo impasto
Tutto il secondo impasto
30g di farina di forza
La scorza d’arancia grattugiata
La frutta secca

-  Mescolare la farina con la scorza d’arancia grattugiata insieme al secondo impasto, aggiungere la frutta secca fatta macerare e scolata dal liquore, impastare bene. Dividere e dare la forma desiderata, ricoprire con i gherigli di noci e le mandorle lasciati da parte, conficcati bene nella pasta, e spennellare con uovo sbattuto.
In questo caso: Diviso la pasta in tre pezzi da 120g ed uno da 370g, dato la forma desiderata, ricoperti con noci e mandorle lasciati da parte, conficcati bene nella pasta, e spennellati con uovo sbattuto.
-  Far lievitare ancora per 30 minuti e cuocere a 190°C per 40 minuti circa. Spegnere il forno e lasciare dentro ancora per 10 minuti.




4 commenti:

  1. Cara Cuochina, non è mai troppo presto per programmare i dolci natalizi, stupendo; un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Cuochina ho proprio dei fichi secchi che non aspettano altro che tuffarsi in questo meraviglioso dolce/pane!!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze!
    Il prossimo Natale ci divertiremo tutti insieme a fare questo ottimo dolce trentino ;)

    RispondiElimina

Le nostre cucine aperte vi accolgono con amicizia, rispetto e simpatia...ci auguriamo di ricevere lo stesso trattamento.

I commenti anonimi non sono graditi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...